Domenica, 17 Giugno 2018 13:50

Alassio: ascesa al Santuario di Nostra Signora della Guardia e ritorno

Scritto da
Vota questo articolo
(1 Vota)

Potrei essere un buon lupo di mare, ma da tempo il tipo da spiaggia dentro di me ha preso il largo.

Non che non apprezzi il piacere della vita supina su di un lettino balneare, ma ci sono tanti modi per vivere una vita in vacanza. Ad Alassio, per esempio, sale e cresce inevitabilmente la voglia di lasciarsi tutto alle spalle, correre e far fatica lungo il crinale che abbraccia il golfo.

Il sole lo prendo a modo mio, sudandomelo.

L'ascesa al Santuario di Nostra Signora della Guardia è sempre li che mi attende e aspetta e non voglio deluderla. Mi lascio sopraffare dal suo richiamo.

 

Stessa spiaggia, stesso crinale.

La voglia non manca, anzi aumenta, perché l'odore della salsedine

mi elettrizza e amplifica tutte le sensazioni migliori. Dichiarato il mio obiettivo, si mette in moto la macchina organizzativa: ascendere al Santuario di Nostra Signora della Guardia.

E' un percorso che ho ripetuto più volte durante i miei soggiorni ad Alassio. Le estati da top runner che mi vedevano correre

a ogni ora su e giù, come un'onda umana, che tempi!

Ora quei livelli sono affondati in chissà quale fondale, ma ho voglia di tornare a galla ed è per questo che non riesco a fermarmi.

 

Pronti... via!

Dai bagni Lido scatta il tic al cronometro. Mi porto verso l'entroterra e dallo stadio inizia la salita. L'andatura è tranquilla. A passo lento e deciso so di poter affrontare tutta l'ascesa senza problemi. C'è il sole, il cielo è azzurro e da quassù domino il mare. Che scorci mozzafiato. Adoro questo ambiente, la sua ricca vegetazione e i suoi colori. Ulivi, fichi, rovi di lamponi e more selvatici a più non posso. Ci sono nuovi casolari che ricordo bene aver visto edificare dalle fondamenta. Ora come un tempo mi chiedo quando e quanto dovranno aspettare prima di ritrovarsi a fare i conti con qualche smottamento del terreno. Ai posteri l'ardua sentenza.

 

Caldo e sole: sono in vacanza da una vita.

Mi sono tolto da subito la canottiera bianca. Al mare vengo per abbronzarmi e che diamine. Corro a prendere la tintarella.

 

E' un castello stregato o incantato?

Ho affrontato tutti i tornanti iniziali ed eccolo lì, come sempre, più rudere che mai, il fu Grand Hotel Puerta del Sol, sede di ritiri dell'Italia mondiale 1982, ma da che ricordi io, abbandonato a se stesso in maniera irreversibile. Questo edificio domina e gode di una posizione unica sull'altura affacciata alla baia di Alassio. A guardarlo da lontano sembra un castello magico, come quello delle favole. Via via che ci si avvicini al suo cospetto la fiaba svanisce assumendo sempre più i connotati di un brutto incubo. Peccato non ci sia modo di poter tornare a sognare da quassù. “C'era una volta” e forse non c'è più...

 

Per sognare bisogna andare ancora più alti.

Accantonati i sogni, rimane solo l'amaro in bocca, ma la voglia di volare alti, oggi, non si riuscirà a esaurire facilmente. Oggi non si corre: oggi si vola. Si vola alti e si continua a salire. Più si sale, più aumenta l'adrenalina, soprattutto quando l'occhio si porta all'orizzonte sul mare laggiù. Ho superato da poco i resti della chiesa di San Bernardo. Un tempo questa era l'unica strada di accesso alla valle di Andora e qui i devoti si fermavano a pregare e a ristorarsi. Il 23 febbraio del 1887 un terremoto ha segnato definitivamente le sorti di questo edificio e da quel giorno la chiesa venne abbandonata al suo destino. Finalmente, dopo tanti anni, ho scoperto la storia di questo sito. Ora non si prega più, almeno credo, ma ci si ristora. Proprio qui c'è una fontana per dissetarsi, ma la supero senza fermarmi.

Affronto questo tratto di strada e il tempo sembra scorrere più velocemente. 2 km e in un baleno ho raggiunto la pizzeria Crocetta. Solo la vista da quassù ripaga il prezzo del coperto. Prima o poi ci verrò: dico tutte le volte che ci passo.

 

Il Santuario della Madonna della Guardia.

A questo punto si apre un bivio. A sinistra salgo, a destra scendo. Le gambe reggono e ho voglia di continuare la mia fatica: ovvio che salgo. In 2km sono al Santuario si Nostra Signora della Guardia, dove oggi, prima volta che mi capita, trovo il cancello d'ingresso aperto e posso finalmente giungere fino in cima e ammirarlo. Il Santuario sorge sulle fondamenta di un antico castello romano costruito a presidio del golfo di Alassio. E' un tempio votivo voluto soprattutto dai Marinai e dagli abitanti di Alassio che, guidati dalla comunità benedettina del tempo, lo edificarono tra il 1100 e il 1200 dc. Non sono in decoro per visitare l'interno, lo circumnavigo e decido di rientrare alla base.

 

La potenza è nulla senza il controllo.

A questo punto non mi aspetta altro che lasciar andare le gambe. I primi metri sono sempre un po' imballati. La gravità, poi, viene in aiuto e il gesto atletico diventa più fluido e sciolto. E' a questo punto che mi torna alla mente una pubblicità di qualche anno fa di una famosa marca di pneumatici. Si può correre veloci e raggiungere anche andature elevate, ma se non si hanno i riflessi pronti e la capacità di governare i propri movimenti, correre in discesa può essere molto pericoloso. Non sono più un giovincello e qualche problema di equilibrio è più che noto. Inoltre la strada, pur non essendo trafficata, vede un costante afflusso di mezzi pesanti. Meglio che prenda le dovute precauzioni prima di trovarmi a pesce sull'asfalto.

 

Più che soddisfatto.

Approdo nuovamente al Lido. Il mio amore mi aspetta, piuttosto preoccupata per via della mia assenza più lunga di quella pronosticata. Le racconto quello che ho appena vissuto e oltre a sparire la preoccupazione, sul suo volto si apre un bel sorriso che illumina i miei occhi.

Questo il mio traguardo e questa la nostra vittoria quest'oggi.

Chiudo questa cronaca con un detto popolare locale che interpreto a modo mio.

Lasciò cure u pesciu.

Lasciare correre il pesce.

Perché anche i pesci sognano in qualche modo di correre e volare nel blu dipinto di blu.

 

 

La “Live Tracking” di questa corsa.

Rivivi e scopri tutti i dettagli altimetrici di questo allenamento su:

https://www.relive.cc/view/g20976959687

 

 

Bibliografia:

Tutte le foto e le informazioni storiche sono state prese dal web

Letto 331 volte Ultima modifica il Lunedì, 18 Giugno 2018 10:02

Articoli correlati (da tag)

  • Al via "BASKET DAY" edizione 0! Al via "BASKET DAY" edizione 0!

    IOVEDODICORSA sponsor e partner del primo "BASKET DAY", la lunga maratona di 14 ore dedicata interamente alla palla a spicchi.
    A seguire il comunicato ufficiale della manifestazione con tutte le informazioni per partecipare a questo evento.

    Pallacanestro S.G.M. Victory, Billy's Pub Meda e Iovedodicorsa sono lieti di invitarti alla prima edizione di una lunga maratona di 14 ore interamente dedicata alla palla a spicchi: BASKET DAY!

    "Fantastico! Quando sarà e dove? In cosa consiste?" L'evento si svolgerà SABATO 8 LUGLIO dalle ore 10:00 alle ore 24:00 presso l'Oratorio San Giacomo di Meda (MB) e vedrà impegnate più squadre che si sfideranno in un appassionante TORNEO all'insegna del puro divertimento e della sfrenata passione per la PALLACANESTRO. Le squadre partecipanti saranno suddivise in WHITE TEAM e BLUE TEAM. Inoltre durante la manifestazione si disputerà una GARA di TIRO e si susseguiranno fino alla fine tantissime sorprese, ma non possiamo svelarvi altro!

    "Wow! Ma come faccio per mangiare e bere?" Non devi preoccuparti! Non ti lasceremo di certo a bocca asciutta e a stomaco vuoto. Per tutta la durata della manifestazione sarà infatti attivo il SERVIZIO BAR e CUCINA targato Billy's Pub Meda!

    "Quanto mi costa per giocare?" La QUOTA di iscrizione è di 10€ per giocatore e comprende la fornitura della MAGLIETTA ufficiale dell'evento da indossare durante il torneo che verrà consegnata prima dell'inizio dello stesso. La quota dovrà essere versata in un'unica volta per tutti i membri della tua squadra (numero giocatori x 10€).

    "E se non volessi iscrivermi come giocatore posso comunque partecipare all'evento?" Assolutamente sì! E l'ingresso è GRATUITO!

    "Ci sono dei vincoli da rispettare per l'iscrizione delle squadre?" Sì, abbiamo introdotto alcune NORME a regolamentare l'iscrizione al torneo: Ogni squadra può avere da un minimo di 7 fino ad un massimo di 12 giocatori. I giocatori devono essere maggiorenni. Non si accettano nomi di squadra offensivi, volgari o osceni. Non ci sono vincoli per quanto riguarda il sesso dei giocatori. Anzi, la presenza femminile è ben accetta!

    "Ok, mi avete convinto! Come faccio ad iscrivermi?" Semplicissimo: Compila questo MODULO https://goo.gl/forms/P4av62endtdNTOEc2indicando un'email di riferimento, il tuo numero di cellulare, il nome della squadra e le informazioni sui giocatori (cognome, nome, data di nascita, taglia della maglietta). Ti verrà inviata un'email di conferma all'indirizzo di posta elettronica fornito. Presentati con questa presso il Billy's Pub Meda negli orari di apertura (che puoi trovare sulla pagina Facebook del locale) e versa la quota di iscrizione.

    "Ma io non riesco a trovare abbastanza persone per formare una squadra di almeno 7 giocatori. Questo significa che non posso partecipare al torneo?" Non preoccuparti! Abbiamo pensato anche a questo per far sì che tutti possano prendere parte alla nostra festa, nessuno escluso. Come prima cosa ti consigliamo di utilizzare la BACHECA dell'evento per cercare possibili compagni di squadra. Puoi altrimenti compilare il modulo di iscrizione, come spiegato poco sopra, inserendo le informazioni richieste per i soli giocatori a disposizione. Provvederemo quindi noi a unire più gruppi per formare una squadra completa, il cui nome sarà quello del gruppo più numeroso iscrittosi tramite questa modalità.

    "Entro quando posso iscrivermi?" Le iscrizioni chiudono VENERDÌ 30 GIUGNO (giorno ultimo per il versamento della quota di iscrizione). Affrettati però perchè i posti sono limitati!

    Fai ATTENZIONE! La compilazione del modulo di iscrizione online non garantisce in alcun modo la partecipazione al torneo. Una squadra sarà considerata iscritta a tutti gli effetti nel momento in cui verrà versata l'intera quota di partecipazione. Si consiglia quindi caldamente di non attendere gli ultimi giorni per effettuare il pagamento onde evitare di rimanere esclusi.
    IMPORTANTE! Il Comitato Organizzatore declina ogni responsabilità circa eventuali furti, danni o infortuni che dovessero verificarsi nel corso della manifestazione. Ogni partecipante è inoltre tenuto ad assumere un comportamento corretto e consono allo spirito amichevole e sereno dell'evento. ISCRIVI subito la tua squadra, CONDIVIDI l'evento e INVITA tutti i tuoi amici!
    E se ancora non l'hai fatto, metti il tuo LIKE alla nostra pagina FB per rimanere sempre aggiornato: Pallacanestro S.G.M. Victory.

  • Corriamo a fare shopping Corriamo a fare shopping

    La nostra proposta per questo mercoledì 6 giugno in occasione dei negozi aperti il mercoledì sera a Meda.

    Programma:
    20.30 ritrovo presso lo store Colnaghi Bike in via Solferino, 79
    20.45 inizio allenamento
    21.30 fine allenamento e rinfresco per tutti i runner partecipanti

    Abbiamo pensato un percorso che soddisfi sia i principianti sia i runner più esigenti.

    Percorso di 2km (viola)+ 8km (blu).

    - la prima parte viola del nostro percorso è completamente in piano: si snoda per le vie del centro passando per piazza Cavour, via Garbaldi, Chiesa Santa Maria Nascente, Piazza Municipio, e dopo circa 2km riporta il gruppo in via Solferino, dove sarà possibile fermarsi e usufruire del ristoro dell'organizzazione.

    - il percorso blu è un percorso collinare consegue quello viola e si snoda lungo la parte ovest di Meda: adatta a podisti più allenati. 

    Possibilità di unirsi al gruppo per correre solo il percorso blu al termine di quello viola.

    Correte con noi, aggregatevi in corsa, strada facendo e se proprio non vi va di correre salutateci se ci vedrete passare:
    sarà senz'altro un bel gesto apprezzato.
    A tutti gli autisti chiediamo pazienza e attenzione.

    "Corriamo a fare shopping" è una proposta Colnaghi Bike /Run in collaborazione con Iovedodicorsa.
    Registrati e conferma la tua presenza su www.ciaorunner.com alla sezione Bacheca Corse e corri con noi a Meda il mercoledì sera.
    Mettetelo bene in testa:
    " Per fare shopping
    ci vuole un fisico bestiale"

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.