Domenica, 21 Maggio 2017 20:57

Due chiacchiere con Paolo Ottone

Scritto da
Vota questo articolo
(0 Voti)

Ci sono luoghi e paesaggi che ti lasciano di stucco e che riescono a trasmettere quelle sensazioni di pace e benessere tanto desiderate e ricercate. La SPORTWAY Lago Maggiore Marathon, (www.lagomaggioremarathon.it) in programma il prossimo 5 novembre, è ormai riconosciuta a livello internazionale come la maratona più panoramica d’Italia.
C
hiediamo a Paolo Ottone, organizzatore e promoter di questo evento di confidarci i segreti e la magia di questo percorso.

 

Ciao Paolo, domanda scontata e banale.
Ma perché è così bello il percorso della SPORTWAY Lago Maggiore Marathon?
Ciao Marco, tu hai corso su questo percorso più di una volta e sicuramente hai potuto apprezzare la bellezza di trovarsi sempre in contatto visivo con lo splendido Golfo Borromeo sul Lago Maggiore e soprattutto su strade completamente chiuse al traffico, condizione che è apprezzatissima da tutti i partecipanti che possono correre in assoluta sicurezza.

Nel corso degli anni ci sono state diverse modifiche del tracciato fino ad arrivare a quello attuale: prevedete di conservarlo a lungo? Quali sono le sue caratteristiche anche dal punto di vista tecnico?
Nei primi anni si correva da Arona a Verbania, ma la logistica era complessa e purtroppo con la crisi e l’assenza di Partner privati non si è più potuto correre sul quel tracciato che aveva dei costi inaccessibili in aggiunta a una logistica complicata. Abbiamo quindi optato per un percorso da Verbania a Stresa, molto più snello e con la possibilità di proporre diverse distanze adatte a tutti i gusti e livelli di preparazione: Maratona, 33Km, Mezza Maratona e 10Km.
Una situazione ottimale direi!

Chi viene a Verbania a correre non può fare a meno di notare la numerosa presenza di runners stranieri che partecipano alla vostra gara: frutto del caso o capacità di saper valorizzare il proprio prezioso tesoro?
Cerchiamo di promuovere la gara in Italia e soprattutto all’estero con il claim “corri sul percorso più panoramico d’Italia”. Crediamo fermamente che le nostre gare si corrano davvero in uno dei luoghi più incantevoli d’Italia, ecco perché facciamo tantissima promozione sulle riviste di settore estere e soprattutto siamo presenti con uno stand presso molte Maratone Internazionali come ad esempio Barcellona, Berlino, Bucharest etc.
Certo sarebbe bello vedere uno sforzo maggiore da parte della ns federazione (FIDAL) per permettere agli stranieri di partecipare così come fanno alle gare di tutto il mond, ovvero pagando l’iscrizione e correndo nel rispetto delle vigenti regole del loro Paese senza doversi attenere alle regole di un altro stato.

Da quanti e quali parti del mondo arrivano a correre la SPORTWAY Lago Maggiore Marathon? Quale nazionalità straniera è la più rappresentata?
Abbiamo una media di 30 Nazioni rappresentate alle ns gare con punte anche di oltre 40 paesi.
Queste alcune delle nazionalità rappresentate ogni anno: Argentina, Australia, Austria, USA, Ucraina, Belgio, Brasile, Canada, Svizzera, Tanzania, Danimarca, Etiopia, Francia, Slovacchia, Spagna, Germania, Gran Bretagna, Grecia, Ungheria, Svezia, Irlanda, Israele, Italia, Russia, Polonia, Kenya, Lituania, Malta, Repubblica Ceca, Romania, Marocco, Nuova Zelanda e Olanda. Senza dubbio le nazioni più rappresentate sono sempre Germania, Francia, Inghilterra.

Verbania, Stresa, le isole Borromee, tanto per citarne alcuni e tutto il contorno: si potrebbe creare una vera e propria maratona turistica tanti sono i luoghi suggestivi che vale la pena ammirare. Quale consideri il tuo preferito e assolutamente da non perdere e quanto tempo consigli di prendersi per non limitare il tutto a una toccata e fuga, ma per godersi a pieno il vostro angolo di paradiso?
Concordo con te che il nostro territorio abbia davvero tantissimi paesaggi unici e attrazioni fantastiche con la peculiarità che si possa passare dai laghi (Maggiore, Mergozzo ed Orta) fino alle vallate alpine con Macugnaga, Alpe Devero etc. in un’ora di viaggio. Il tutto potendo scegliere su di un’ampia offerta di attrattive e attività per famiglie e bambini, sportivi di vario livello o semplicemente viaggiatori in cerca di pace e tranquillità che contraddistingue i nosrtri territori.

Grazie Paolo, ci vediamo a Verbania il prossimo autunno.

Foto con Paolo Ottone per gentile concessione di Sport PRO-MOTION A.S.D.

Letto 1161 volte Ultima modifica il Mercoledì, 24 Maggio 2017 23:40

Articoli correlati (da tag)

  • Martinengo: viaggio nel tempo e nello spazio Martinengo: viaggio nel tempo e nello spazio

    Nuovo incontro e nuova meta da raggiungere. Non siamo molto lontani da casa. Martinengo, località in provincia di Bergamo si trova a poco meno di un’ora di strada.
    E’ sabato pomeriggio, il contro esodo è ormai agli sgoccioli e il viaggio è tranquillo e scorrevole. Raggiungiamo agevolamento il punto di ritrovo e in un attimo scopriamo cosa sia il “filandone” che più volte ci hanno indicato. In quella che una volta era una fabbrica tessile, è stato ricavato un luminoso e piacevole spazio dove presenterò il mio libro. Facile capirlo ora, che siamo qui. La luce e la panoramica che si apre d’innanzi agli occhi, fa uno strano effetto. Senz’altro piacevole, ma inaspettato.
    Da quassù dominiamo i tetti dei caseggiati antistanti. La bella giornata e il cielo azzurro amplificano il piacere della vista. Si ha l’impressione di trovarsi all’interno di una struttura gotica, una cattedrale. Le ampie vetrate arcuate invitano al silenzio e alla meditazione, ma tra poco tocca a me tenere le fila del discorso. C’è una bella platea, attenta e sensibile. Finalmente una bella occasione per presentare il mio libro e la mia storia.
    A conclusione le domande e i riscontri delle persone convenute. Il tutto come nelle migliori delle situazioni possibili, ma non finisce qui.
    Decidiamo di esplorare questo borgo. Ormai si è fatta sera e optiamo per una cena in loco. La cittadina si articola intorno a un piccolo centro medioevale, con una torre e un castello, anche questo di dimensioni molto ridotte, ma che domina nelle sue giuste proporzioni. Ci concediamo una pausa conviviale all’interno delle mura. Squisita e ottima. Il vino fa il suo effetto appagante e il piacere di trovarsi in un luogo ideale si amplifica di conseguenza. Martinengo, nella sua semplicità ci ha conquistato. Ne prendiamo atto e un po’ dispiaciuti facciamo rientro verso casa. Il buio e le tenebre prendono il sopravvento, ma ancora una volta rimaniamo colpiti e affascinati da una nuova scoperta inaspettata e piacevole. Arrivederci a Martinengo.

  • Meda-Lecco, 33km e chiedersi perché. Meda-Lecco, 33km e chiedersi perché.

    La prima tappa di cinque che porteranno a Livigno è stata corsa. Erano anni che non mi cimentavo in una distanza così imoegnativa: 33 km.
    Come da pogramma ho effettuato una seduta d'allenamento di ripetute in stile Piramidale 1,2,3,4,5,4,3,2 km con 1 km di recupero tra le prove oltre ai 2 km di riscaldamento iniziali. Di certo la quantità ha avuto la meglio sulla qualità. Ritmi piuttosto scarsi quelli di oggi, ma che riflettono totalmente il mio stato di forma. Mi compiaccio tuttavia per la tenuta in corsa che non era poi così scontata. Il caldo, la mancanza d'idratuazone per tutta la distanza e la stanchezza generale, hanno fatto si che al termine della corsa accusassi un completo stato di sfiancamento e di bisogno di bere e di bere e di bere ancora. Le gambe, ora che è sera e che scrivono, tutto sommato, sembrano poter reggere la seconda tappa di domani. Cercherò di gestirmi diversamente, prevedendo un rifornimento a metà percorso e provando a correre in maniera più sciolta. le scarpe ai mè sono da prendere e buttare, completamente scariche e fliaccide. Ma devo fare economia in questo periodo. Infine la domanda essenziale: ha veramente senso tutto questo e potrà servirmi a qualcosa?
    Ai futuri post, ora si dice così, l'ardua sentenza.
    Vi lascio al link del Relive di quest'oggi, effetto che apprezzo molto e che concede qualche piccola soddisfazione momentanea. https://www.relive.cc/view/g22992842812
    A domani con la 2° tappa: Abbadia Lariana - Colico, 33,7km a velocità di crocera.
    Chiunque volesse seguire il live della corsa, può farlo iscrivendosi al gruppo su WhatsApp: L.T.T. Meda-Livigno 189km" inviando un messaggio, sempre su WhatsApp al +39 347 5757103, con scritto: "LTT 189k", provvederò ad aggiungervi per tempo.

  • Pallacanestro S.G.M. Victory: quando il gioco si fa duro, i duri cominciano a giocare. Pallacanestro S.G.M. Victory: quando il gioco si fa duro, i duri cominciano a giocare.

    Riparte il campionato di basket per la Pallacanestro S.G.M. Victory. Dopo un inizio scottante nelle prime partite di avvio, con sconfitte piuttosto cruenti, arrivano anche le prime soddisfazione in casa bianco-blu. Il nuovo assetto societario che ha portato alla creazione di un doppio schieramento, squadra Bianca e squadra Blu, nella categoria più matura, ha senz'altro bisogno di un periodo ragionevole per poter adattarsi e trovare i giusti incastri delle nuove compagini.
    Le novità che non riguardano solo il roadster d'origine, vede anche la nascità di due nuove categorie: Under 14 e Under 18. Una rivoluzione assoluta che porta a incrementare l'impegno della società Pallacanestro S.G.M Victory, per offrire a un'utenza sempre più ampia la possibilità di avvicinarsi alla pallacanestro, sport che apprezziamo enormemente, a un'età dove sia possibile lavorare maggiormante sulle potenzialità dei singoli individui.
    Il brand IOVEDODICORSA accetta la nuova sfida a fianco della Pallacanestro S.G.M. Victory con l'augurio di poter crescere assieme e conquistare le giuste soddisfazioni sportive a cui si punterà.
    Vi invitiamo a seguire, a tifare e a sostenere la Pallacanestro S.G.M. Victory.
    Per tutte le informazioni e gli aggiornamenti, rimandiamo direttamente alla pagina ufficiale su FB: https://www.facebook.com/SGMVictory/
    "HEI... HO... LET'S GO!!!"

    "La forza di ogni individuo sta nella propria testa e accanto alle persone cui vuole bene"

     

  • Marco Olmo The Ultra Experience, il secondo grande evento firmato IOVEDODICORSA Marco Olmo The Ultra Experience, il secondo grande evento firmato IOVEDODICORSA
    Marco Olmo, leggenda del'ultra maratona e dell'ultra trail, 2 volte vincitore dell'UTMB, sabato 25 novembre 2017 a Meda (MB), sarà il protagonista del secondo incontro organizzato dal brand IOVEDODICORSA in collaborazione con i gruppi sportivi: Avis Seregno, Atletica Cesano Maderno, VTT Valxer Triathlon Team asd, Runners Desio e Marathon Club Seveso.
    Partner ufficiali dell'evento: 20 Hours club Meda, CiaoRunner, Run the World e Scuola Italiana Outdoor.
    L'evento è gratuito e limitato a 100 partecipanti, per i quali sono garantiti: stage pack, servizio ristoro, spogliatoi, docce e rinfresco.
    Iscrizioni:
    - on line con conferma all'evento su www.ciaorunner.com (per iscriverti regstrati a CiaoRunner e clicca direttamente sul link) https://app.ciaorunner.com/index.php?option=com_easysocial&view=events&id=65:marco-olmo-the-ultra-experience&layout=item&Itemid=408
    - presso 20 Hours club Meda
    - direttamente in loco il 25 novembre fino a esaurimento posti
    Tutte le informazioni su www.ciaorunner.com
    Vi aspettiamo per vivere con noi questa splendida occasione.
     
    Programma: 
    - ore 14.00 registrazioni iscritti, max 100 posti
    - ore 14.30 incontro con marco Olmo
    - ore 15.45 allenamento collettivo al parco Porada, Seregno
    - ore 16.45 ristoro e saluti
     
  • Pallacanestro S.G.M. Victory: al via la preparazione atletica. Pallacanestro S.G.M. Victory: al via la preparazione atletica.

    Lunedì 21 agosto inizierà la preparazione atletica del team Brianzolo Pallacanestro S.G.M. Victory.
    Il brand IOVEDODICORSA oltre ad aver rinnovato la sponsorizzazione alla squadra bianco-blu di Meda, quest'anno darà il proprio contributo in questo inizio stagione fornendo consigli e partecipando attivamente agli allenamenti per migliorare sotto il profilo della resistenza in corsa.
    Pallacanestro S.G.M. Victory e i nostri atleti invitano chiunque vorrà unirsi per giocare e allenarsi in questa stagione cestistica 2017/2018 alle ore 20.30 presso il Parco Bosco Cittadino, in Via dei Vivai, a Mariano Comense. 
    Facciamo il nostro miglior augurio per un'annata sportiva ricca si soddisfazioni a tutta la Pallacanestro S.G.M. Victory.

    "HEI... HO... LET'S GO!!!"
    *Per contatti e informazioni rimandiamo alla pagina ufficiale della Pallacanestro S.G.M. Victory su Facebbok.
    https://www.facebook.com/PallacanestroS.G.M.Victory/

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.