Venerdì, 13 Maggio 2016 04:00

Allenarsi a Cantù non è mai stato così bello.

Scritto da
Vota questo articolo
(1 Vota)

Cantù (Co). Una vera e propria invasione pacifica quella che si è manifestata quest'oggi. Pedoni e automobilisti incuriositi e increduli hanno lasciato che una lunga scia arancione colorasse e riempisse le strade della città. A Cantù, centinaia di runners hanno corso, sotto un sole tornato a splendere per questa occasione, il “2°allenamento collettivo” organizzato da PUNTO-RUNNING, negozio specializzato per il running, in collaborazione con l'associazione AFRICA&SPORT, ASD CANTU' ATLETICA, CIAORUNNER, IOVEDODICORSA, OLIMPIC CENTER, POLISPORTIVA SAN MARCO e SIMO (studio consulenza fiscale). Alla testa del gruppo i velocissimi keniani del team Run2gether accanto ai campioni nostrani Genny Di Napoli e Danilo Goffi.

La pioggia caduta in questi giorni ha reso inagibile il percorso che avevamo pianificato lungo gli sterrati di collina. Abbiamo dovuto così studiare un'alternativa che non creasse problemi al traffico e alla sicurezza dei partecipanti. Alla fine il compromesso trovato è stato più che soddisfacente, oltre al fatto di aver visto numerose persone affacciarsi alle finestre e a incitarci lungo i bordi della strada al nostro passaggio”.

Dopo l'ottimo riscontro dello scorso anno eravamo desiderosi di ripeterci consapevoli che non sarebbe stato facile. Abbiamo allestito un allenamento con atleti di livello mondiale certi di poter creare interesse e stimolare i partecipanti nel mettersi alla prova e così è stato”, fanno eco Ruggero Romano, Carlo Rodi e Marco Frattini organizzatori di questo allenamento che aggiungono: “Siamo inoltre lieti di aver collaborato ancora una volta con AFRICA&SPORT onlus varesina, impegnata attraverso lo sport a sensibilizzare, coinvolgere e sostenere concretamente progetti di inclusione sociale in Africa (Etiopia, Kenya ed Uganda). E proprio grazie ad A&S questi atleti sono ospiti in Italia, gareggiano e si sono allenati per il secondo anno consecutivo qui a Cantù”.

Doverosi i ringraziamenti alla palestra Olimpic Center che ha messo a disposizione i propri spazi per accogliere calorosamente e coccolare tutti gli atleti; alla Polisportiva San Marco che oltre a fornire una consulenza sul tracciato da percorrere si è occupata anche della messa in sicurezza della manifestazione. Infine si ringraziano anche tutti quegli automobilisti che si sono trovati in mezzo a questa massa umana e hanno pazientemente atteso che sfilasse”.

Letto 1433 volte

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.